[webaccessibile] Elezioni accessibili ma forse

antonino antonino.attanasio a tin.it
Mar 15 Apr 2008 17:09:16 CEST


> L'accessibilità, sta nel cuore di ognuno di noi,
> questo è il vero punto di partenza.
> Poi viene tutto il resto.
Silvia

Dunque prendo spunto dal post di silvia per fare alcune puntualizzazioni.
Secondo me ciò che inspiegabilmente viene trascurato è proprio l'aspetto
giuridico della "accessibilità", che è concetto nato da/per tecnici e poi
mutuato dalla legge stanca. Ma l'ordinamento giuridico italiano non è nato
per/da "diversamente abili". L'ordinamento giuridico italiano ha fonte
antica, di stampo rigorosamente classista e soprattutto normodotato. Manca
totalmente una visione "altro" della norma giuridica, anche quella
apparentemente aperta verso l'uguaglianza formale e sostanziale è nata da
persone "normodotate". È recente l'acquisizione concettuale di "indicatore
di capacità fisica".

Quindi bisogna fare i conti con l'assenza di strumenti concettuali che
disegnino una vita civile in cui non ci sono distinzioni da un lato e
dall'altro si valorizzano le differenze ...

Se poi interessa la mia modesta vicenda ... sappiate che sono avvocato e
sordo totale ... rigettato da sordi sordi perché non sono nato sordo e
quindi non faccio parte della loro comunità e dagli udenti perché
giustamente sono sordo ... e altrettanto sono rigettato dalle altre
categorie di disabili che non vedono e non capiscono la *mia* sordità ...
sono nelle terre di mezzo ... quale accessibilità per me? Nessuna .

Antonino Attanasio, avvocato



Maggiori informazioni sulla lista webaccessibile