R: R: R: [webaccessibile] Accessibilità: riflessione

Michele Forese SitiLab m.forese a sitilab.com
Sab 30 Ott 2004 19:03:47 CEST


Ciao,
io credo che trattandosi di un cms che di norma è composto di due parti,
quella visibile a tutti gli utenti del web e quella amministrativa,
riservata a chi ha il compito di implementare i contenuti, poiche entrambe
risiedono su un server web e vi si accede attraverso la normale navigazione
web, si debbano applicare le wcag. Il codice fonte xhtml, come i suoi
predecessori, prevede la possibilità di creare delle apposite form dentro le
quali inserire i testi e le informazioni da trasferire sul database.
Questa dovrebbe rappresentare l'interfaccia standard del web per una serie
di ragioni anche legate all'accessibilità.
- Se il codice è scritto in modo conforme tutti, normodotati e disabili,
possono usare quella form per trasferire dati.
- Il fatto di trovarsi difronte ad una interfaccia completamente diversa da
quelle che abitualmente si usano per scrivere testi può aiutare a ricordare
che quello è l'ambiente in cui si richiede di segnalare cambi lingua,
acronimi, abbreviazioni etc sui testi che si stanno inserendo.
Vorrei ricordare che l'uso degli acronimi, cambi lingua etc non è limitato
solo ai testi, si possono trovare anche su titolo, sottotitoli, sommari etc.
Ribadisco che nella maggior parte dei casi coloro ai quali si propone
l'acquisto di un cms sono persone che non conoscono il codice fonte, che non
sanno come si marcano gli elementi indispensabili per rendere un contenuto
accessibile.
Spettano a noi webmasters due compiti uno tecnico e uno formativo, il primo
di scrivere un tecnologia che consenta anche ai non esperti di inserire le
marcature del testo in qualsiasi parte esse siano presenti ed in secondo
luogo divulgare il valore dell'accessibilità e istruire gli utenti perchè
implementino testi accessibili.
Io ho scelto di dare questa possibilità operando lato server! Lato client
attraverso l'uso di combinazioni di tasti facili da ricordare e che hanno la
funzione di indicare visivamente le varie aree marcate.
In questo modo ho un'interfaccia xhtml conforme e validata, accessibile
anche ai disabili e che consente anche a chi non conosce nulla di xhtml di
inserire testi conformi ed accessibili.
Non credo sia una questione di interfaccia accativante, conosciuta o
sconosciuta credo sia una questione di ambinte e linguaggio appropriato.
Tenendo conto che le wcag dicono che le form devono funzionare anche senza
script e applet.
Ma se non funziona uno script e non conosco l'xhtml come faccio a marcare i
contenuti, senza considerare che spesso questi script fanno lievitare i
costi perchè richiedono l'acquisto di licenze.

Michele Forese

-----Messaggio originale-----
Da: webaccessibile-bounces a itlists.org
[mailto:webaccessibile-bounces a itlists.org]Per conto di Gabriele
Bartolini
Inviato: venerdì 29 ottobre 2004 15.43
A: La mailing list di webaccessibile.org; 'La mailing list di
webaccessibile.org'
Oggetto: Re: R: R: [webaccessibile] Accessibilità: riflessione


At 14.23 29/10/2004, Fabio Migliaccio wrote:
>configurazione del sistema operativo per l'uso ad esempio di javascript,
>activex o applet java (visto che mi riferivo a interfacce web, per software
>tipo dreamweaver il dubbio non si pone) senza la necessità di essere

Ovvio ... il mio riferimento a Dreamweaver era puramente esemplificativo,
onde meglio descrivere il CMS in una più ampia ottica.

>Solo la certezza di avere il javascript a disposizione cambierebbe
>radicalmente il modo di strutturare un programma e non pregiudicherebbe una
>interfaccia totalmente accessibile (javascript incluso), rendendo il
>prodotto molto più funzionale visto che è uno strumento di lavoro e non di
>lettura/semplice interazione.

Esatto. Condivido al 100% il tuo discorso. :-)

Ciao,
-Gabriele
--
Gabriele Bartolini: Web Programmer, ht://Dig & IWA/HWG Member, ht://Check
maintainer
Current Location: Prato, Toscana, Italia
angusgb a tin.it | http://www.prato.linux.it/~gbartolini | ICQ#129221447
 > "Leave every hope, ye who enter!", Dante Alighieri, Divine Comedy, The
Inferno

---
Incoming mail is certified Virus Free.
Checked by AVG anti-virus system (http://www.grisoft.com).
Version: 6.0.782 / Virus Database: 528 - Release Date: 22/10/2004

---
Outgoing mail is certified Virus Free.
Checked by AVG anti-virus system (http://www.grisoft.com).
Version: 6.0.782 / Virus Database: 528 - Release Date: 22/10/2004




Maggiori informazioni sulla lista webaccessibile