R: [webaccessibile] Accessibilità: riflessione

Andrea Resmini vector a exea.it
Ven 29 Ott 2004 13:52:11 CEST


-----BEGIN PGP SIGNED MESSAGE-----
Hash: SHA1

Gabriele Bartolini:
Ha pertanto una duplice veste: di presentatore di contenuti verso gli utenti
e di authoring tool verso i redattori.
- -- snip --
Oltretutto, siccome il canale comunicativo è il Web, il tutto deve avvenire
rispettando le linee guida dei contenuti, sia in output verso l'esterno
che verso i redattori (non ricordiamoci, un redattore può incontrare
barriere
di accessibilità in tal senso).

Andrea Resmini:
Verissimo e correttissimo.

Gabriele:
Secondo ATAG, un tool di authoring a, a parere personale, un CMS deve
produrre
contenuto accessibile e assistere gli sviluppatori di applicazioni di
Authoring
nella creazione di interfacce accessibili.

Se intendi che un CMS deve produrre pagine accessibili verso chi fruisce
dei contenuti, e che questi contenuti possono essere parte di una
interfaccia operativa (form in un carrello della spesa, ad esempio),
giustissimo. Non mi è chiarissimo cosa intendi con 'assistere gli
sviluppatori di applicazioni di Authoring': un CMS produce codice (ad
esempio un widget che visualizza un login) e unità di contenuto
all'interno della propria logica organizzativa e presentazionale, non
produce interfaccie di authoring. Queste vengono realizzate con un
framework di cui il CMS è il risultato (ad esempio una IDE C++, o le
librerie Horde o PEAR, o J2EE), e l'accessibilità del framework è
irrilevante, almeno ai nostri fini.
O non ho capito affatto? ;)

- --

Andrea Resmini
vector a exea.it
-----BEGIN PGP SIGNATURE-----
Version: GnuPG v1.2.6 (GNU/Linux)

iD8DBQFBgi7rEHn5bB6bDvERAgqtAJoCj53/ADsQx9Nv7nnGPHtyzi5t+QCg7NhX
bwe3KRZ6u4ER8yKKAOWJrkU=
=F+K1
-----END PGP SIGNATURE-----



Maggiori informazioni sulla lista webaccessibile