R: [webaccessibile] cms accessibile

Fabio Migliaccio cyberbuddha a digiartstudio.com
Dom 24 Ott 2004 01:23:13 CEST


I miei 2 eurocent di al lungo tema dei CMS...
Intanto qualche link che può risultare interessante, anche se solo in lingua
inglese (di italiano, sul tema, c'è ben poco):

1 - CMS Watch (http://www.cmswatch.com/)
Ci sono articoli, una "top 40" dei prodotti commerciali ed open, articoli ed
analisi sui prodotti.
Sotto sotto si vendono un mega report di analisi di tutti i prodotti (non si
vive di solo amore...), ma il sito è liberamente consultabile.

2 - Opensource CMS (http://www.opensourcecms.com/)
Molto, molto utile: l'autore ha installato e configurato sul suo server
tanti CMS open source (noti e non), permettendone una rapida visione sia
come utente che come amministratore. Comprende anche i sistemi per blog.
Dal menu secondario a sinistra si accede facilmente al CMS di interesse.

3 - archivio CMS List (http://archivist.incutio.com/viewlist/cms-list)
La mailing list dedicata ai CMS è morta qualche tempo fa, ma qualcuno ha
pensato bene di mettere online l'archivio completo.

4 - CMS Forum (http://www.cms-forum.org/)
Attivo non da molto, è uno dei pochi posti dove se ne discute. Il forum fa
parte di CMS Review (http://www.cmsreview.com/), altra risorsa interessante
anche se, a mio avviso, un po’ disordinata.

5 - R.A.D. Editor (http://www.telerik.com/Default.aspx?PageId=1586)
Una alternativa bulgara a Xstandard, anche se partita da un altro approccio
(editor esistente, Section 508 integrata a forza di pressioni da parte dei
clienti). Non voglio fare paragoni tra i 2 prodotti, mi limito a segnalarne
la presenza.

Mentre per quanto riguarda i CMS esistenti (commerciali e non), per la
maggior parte di essi è necessario un grosso lavoro di riprogettazione per
renderli accessibili, non solo in termini di output generato. 
Si vedono spesso finestrelle di popup per selezionare dei valori o compiere
operazioni attivate via javascript, senza un'alternativa per arrivarci
oppure operazioni tramite drag&drop fattibili solo in quella maniera e così
via... In quei casi, il flusso di lavoro andrebbe ridefinito in toto.
D'altronde l'assenza del javascript, o meglio renderne le funzionalità
disponibili anche senza, cambia drasticamente l'approccio progettuale ai
sistemi interattivi che, di fatto, possono contare solo sui link e sui
pulsanti di submit e su tante, tante pagine in più per compensare la
mancanza di controlli lato client :)
Comunque, a quanto pare, tra poco ci sarà una bella invasione di prodotti
tra cui scegliere con molto "made in Italy" :)
Ciao,
Cyb






Maggiori informazioni sulla lista webaccessibile