[webaccessibile] R: Character Encoding

Roberto Ellero rellero a webaccessibile.org
Dom 21 Mar 2004 14:01:00 CET


Roberto Ellero:
Non è questione di scelte radicali di liberazione dal monopolio a favore
dell'Open Source, si tratta di una mentalità che rende probabilmente
irrealistico proporre l'Open Source come ideologia.
Come sempre è una questione di competenze.

Gianluca Troiani:
Piccola precisazione: l'eccellente HTML-Kit è freeware ma non open-source.
Inoltre trovo che TopStyle, nella versione lite, sia troppo limitato, molto
meglio spendere meno di 70 euro ed acquistarlo in versione Pro.

Roberto Ellero:
Grazie, hai ragione.
Sul merito della questione, ovvero il risparmio sui costi di gestione e la
qualità delle scelte, nell'ambito della PA, siamo d'accordo?

Se i bravi affermano che (Vincenzo Mania
http://itlists.org/pipermail/webaccessibile/2004-March/003091.html)
"il nostro problema non è generare codice accessibile o standard, questo
dreamweaver 4 o MX lo fanno e lo fanno abbastanza bene, ma prova ad aprire
in modalità wyswig la homepage
del Comune di Torino, o la pagina di secondo livello con questo programma e
poi dimmi come una persona che non sa agire sul codice possa riuscire ad
editarla",
e si trovano in difficoltà ad accettare di abbandonare
la modalità visuale, figuriamoci cosa significa per quelli non bravi
adeguarsi ad un altro sistema operativo.
A mio parere è un problema concreto.
Da qui, anche, la necessità per la PA di dotarsi di CMS a prova di referente
non professionista.
Alla fine penso che sia questo il principale problema da affrontare per
l'accessibilità dei siti della PA.
Saluti,
Roberto Ellero






Maggiori informazioni sulla lista webaccessibile