[webaccessibile] Gli standard web sono inutili (dasoli) [lungo]

Maurizio Boscarol maurizio a usabile.it
Gio 18 Mar 2004 17:25:56 CET


> From: "Maurizio Boscarol"
> Se tu dichiari una conformità wcag 1.0, per quale arcana ragione devi
> dichiarare *anche* la non conformità alle atag?? Le dichiarazioni sono
> indipendenti. Una non suppone l'altra.
>
> Roberto Scano:
> Attenzione attenzione :)
> L'area amministrativa di un sito web, conosciuta come "backoffice" è
> contenuto web, quindi deve rispettare le WCAG.

Chi lo stabilisce che il backoffice è contenuto web? Credo sia proprio
questo da chiarire.

> Maurizio:
> Al momento, e come
> soluzione
> focalizzata su uno specifico contesto, non vedo perché una soluzione
> economica basata su JS non possa andar bene, se serve a produrre pagine
> wcag- conformi da parte di persone che non hanno difficoltà ad usare JS.
>
> Roberto:
> Ipotizziamo che la ditta X fornisca al comune di Pincopallo un CMS con
> plugin in JS e che all'interno del comune operino dei dipendenti con
> disabilità visive che non possono utilizzare il sistema per inserire
> contenuti nel sito web.

Lo so. Ma se non vi operano? Sì, vi è una discriminazione, ma quale legge
viene infranta? Se fossimo in america, direi subito che è infranta la 508.
Ma in Italia ancora non ho capito. E' un problema di assunzione di quote di
persone con disabilità, o riguarda anche la 4/2004? E quale parte della
4/2004? E' bene chiarire.

Comunque, una prateria di business si apre a chi produce cms accessibili,
come avevo già scritto...

M



Maggiori informazioni sulla lista webaccessibile