[webaccessibile] Gli standard web sono inutili (dasoli)...Allora anche le leggi lo sono

Roberto Castaldo r.castaldo a iol.it
Mer 17 Mar 2004 11:48:59 CET


Michele:

Io invece penso proprio che le regole per la creazione di siti accessibili devono essere applicabili al sito statico, ma anche ai portali, siti di commercio, ai CMS o alle applicazioni Web, tutte cose di cui chi scrive in questa lista ha esperienza diretta, mi sembra. Se le regole del W3C non sono realmente applicabili per Amazon, iTunes, eBay, Telecom Online, Yahoo Launch, Apple Store e tutto il resto non sono buone regole e diventano rilevanti come le strettissime prescrizioni dietetiche dell'Ayur Veda Tantrico (ammesso che esista).

Roberto:

Forse non sono stato chiaro, chiedo venia... io la penso come te, nel senso che le raccomandation del W3C devono essere applicate, e quindi devono essere applicabili in TUTTI i settori.
Questo non significa però che il W3C deve fornire esempi di TUTTE le applicazioni possibili ed immaginabili, ma che tutti devono poter trovare nelle raccomandation una buona guida per creare applicazioni web di qualsiasi tipologia in maniera corretta.
Ed è ovvio che il carico di lavoro (e di responsabilità) è equamente ripartito fra chi si occupa di creare le regole, e chi dovrebbe evitare di delegittimarle.



Maggiori informazioni sulla lista webaccessibile