[webaccessibile] Gli standard web sono inutili (da soli)

Michele Kirchner kirchner a itc.it
Mar 16 Mar 2004 16:59:16 CET


Ho letto l'articolo di Volponi, ed i vari interventi su questa mailing
list, in particolare quello di Michele Diodati. 

Le cose dette sia nell'articolo che nel commento di Michele sono
corrette, ma il tono mi sembra un po' minimalista.

Se capisco correttamente dicono:
"Va bene i vari standard, ma se seguirli e` troppo costoso e` meglio
fare un sito di qualche tipo, piuttosto che fermarsi e cercare di
seguire gli standard".

Senza entrare nel merito dei vari siti realizzati in questo modo (che
credo interessi relativamente poco alla lista), quello che non mi
piace e` il modo di affrontare il problema.

A mio parere, se ci sono degli standard e c'e` la possibilita` di
seguirli, tali standard vanno seguiti. E chi non li segue dimostra
scarsa considerazione nei confronti degli utenti.

A me piace fare il paragone con l'edilizia: se costruisco una casa
nuova non c'e` motivo che io ci faccia dei gradini o delle rampe che
le carrozzelle non possono superare; per contro e` chiaro che se
invece ho un palazzo del '500 (magari protetto dalle "Belle Arti") e
devo ristrutturarlo cerchero` di eliminare le barriere, ma se non ci
riesco senza abbattere tutto l'edificio, mi sara` perdonato: pero`
non potro` metterci dentro l'uffico anagrafe del Comune.

Invece mi pare che negli interventi citati, si faccia riferimento a
siti completamente ristrutturati, che non possono essere messi a norma
perche` gli strumenti  a disposizione non lo permettono.
Come se l'impresa facesse una casa con i gradini, perche` la gru che
ha a disposizione prevede che ci siano dei gradini nella casa.

Ripeto: non e` e non vuole essere un giudizio su un lavoro fatto nel
passato piu` o meno recente: ognuno deve fare le sue scelte nel
contesto della realta` dove opera; ma forse e` ora di cambiare
atteggiamento: se lo strumento che ho mi impedisce di fare un buon
lavoro, sara` il caso di cambiare lo strumento, anche se  costa un po'
di piu`, o se l'investimento non si e` ancora ripagato: vuol dire che
quando e` stata fatta la scelta e` stato fatto un errore: ma questo
non deve essere l'alibi per continuare a ripetere lo stesso errore.

Per cui non facciamo propaganda minimalista, non in questa sede, per
lo meno. Cerchiamo invece di fornire soluzioni adatte, in modo da non
ripetere gli errori del passato.
Se si fa strada la cultura dei siti Web usabili ed accessibili, e`
facile che molti li seguano.

Ciao a tutti.
Mich_



Maggiori informazioni sulla lista webaccessibile