[webaccessibile] Convegno "accessibile" ?

Roberto Scano - IWA/HWG rscano a iwa-italy.org
Mar 16 Mar 2004 13:21:40 CET


----- Original Message ----- 
From: "mirko corli" <corli a quipo.it>
To: "La mailing list di webaccessibile.org" <webaccessibile a itlists.org>
Sent: Tuesday, March 16, 2004 12:32 PM
Subject: Re: [webaccessibile] Convegno "accessibile" ?

Piccolo inciso: la legge opera dal lato del committente (nello
specifico le PPAA), puntualizzando che chi emette la commessa del
lavoro deve pretendere certi standard di accessibilita'. Non accenna in
alcun modo a chi *realizza* il lavoro, ed e' anche giusto che sia cosi'
dal momento che si voleva porre l'accenno su chi *da'* il lavoro.
Per questo, in un'ipotetica (neanche poi tanto, se guardiamo la lista
dedicata;-) legge sulle professioni del web, io vedrei bene un accenno
alla Legge Stanca che dica: chi viene individuato dalle PPAA per
realizzare contenuti che *devono* essere accessibili, acquisisce un
titolo preferenziale nel caso sia anche una realta' accessibile
certificata (ovvero, prima e ovvia cosa, abbia il sito aziendale
WAI-compliant).

Roberto:
Nella proposta di legge si parla di alcuni riferimenti alla 04/2004,
relativamente a precisi impegni (e assicurazioni). Il vicolo di "titolo
preferenziale" č giā inserito nella legge 04/2004 (Art. 4 comma 1).



Mirko:
Ritornando alla faccenda del mercato e del calzolaio;-)
Se vedo che il sito di quell'azienda non e' accessibile e lo dichiara
nonostante questo, con modi tutti suoi peraltro (i bollini modificati),
allora e' ovvio che operero' la mia scelta e non li consultero' mai. Ma
questo e' qualcosa che viene lasciato alle conoscenze del singolo, che
come sappiamo non sono cosi' sviluppate in questo ambito, soprattutto
presso chi le decisioni le prende, anche in ambito commerciale.

Roberto:
Come avviene per altri settori, perchč non chiedere consiglio alle
associazioni di categoria? :)
Con il GLA-ICS che sta iniziando in questi giorni a definire gli
obiettivi principali delle attivitā di supporto alle normative si vuol
ottenere proprio questo: fornire modalitā di valutazione al cliente
sull'operato del fornitore.



Mirko:
E' un po' - se mi passate il paragone - come nel calcio. Il ciclio
juventino si e' esaurito perche' era fondato sui muscoli, i nervi, la
determinazione e il carattere. Tutte cose che a lungo andare, a certi
livelli, logorano e si esauriscono.
Il ciclo milanista invece sara' destinato a lunga vita perche' giocato
sull'istinto, il talento, la tecnica. Cose che non si esauriscono col
tempo, magari rallentano solo nell'esecuzione.
E, detto da un interista, vi assicuro che e' meditata come metafora ;-(

Roberto:
NOn toccarmi la Juve :P
:)



Maggiori informazioni sulla lista webaccessibile