[webaccessibile] 7 Web accessibility myths

Giacomo Amelotti giacomo a eventips.it
Gio 10 Giu 2004 00:27:44 CEST


Roberto Scano:
> 7 Web accessibility myths
> NetImperative - UK
> In this article, accessibility and usability experts Webcredible  
> attempt
> to put a stop to this misinformation and tell you the truth behind web
> accessibility. ...
> http://www.netimperative.com/cmn/viewdoc.jsp? 
> cat=all&docid=BEP1_Feature_0000066096

Ottima questa analisi dei falsi "miti" sull'accessibilità.
I punti 4 e 5 pero' mi fanno nascere una riflessione.

Viene citato CSS Zen Garden come esempio di accessibilità e design di  
alta qualità.
Il sito CSS Zen Garden e' giustamente considerato il sommo esempio  
delle potenzialità grafiche dei CSS.

Ma la mia domanda e' CSS Zen Garden e' accessibile?
Bobby lo valida aaa...

Le scelte cromatiche e di font sono certamente sofisticate dal punto di  
vista grafico ma assai negative per gli ipovedenti. Certo si possono  
ingrandire i caratteri ma le scritte emboss "select a design" non si  
ridimensionano xche' non sono immagini. Quindi?
I punti 4 e 5 di questi "miti" prendono come esempio il sito per  
eccellenza sui CSS... peccato che forse non sia un sito accessibile...
Allora e' vero che l'accessibiltà non limita la grafica?

Un'altra nota. Tutte le immagini che fanno il contesto di CSS zen  
Garden sono caricate dal CSS quindi non hanno un Alt. Grafica non utile  
al contesto direte, quindi non necessita di alt... mmm... io pero'  
ricordo proprio su questa mailing list un intervento dove si faceva  
notare che i non vedenti possono apprezzare anche le "ambientazioni".  
Un non vedente che naviga la home di CSS Zen Garden non puo' percepire  
l'ambientazione Zen data dalle scritte giapponesi, i tempietti, i fiori  
di loto.... anzi peggio ancora, un non vedente che naviga tra un  
ipotesi grafica e l'altra di questo sito (il pezzo forte di questo  
sito) non noterà NESSUNA differenza tra un sito e l'altro...
credo che questo sia un po' discriminante e che in realta' sia un po'  
barare e forse non tanto diverso dal "mito" 1 dove al non vedente viene  
offerto un sito parallelo di solo testo. In fondo e' solo il testo che  
percepirà il non vedente. La grafica, il feel del sito.. sono svaniti.






Maggiori informazioni sulla lista webaccessibile