[webaccessibile] Navigabile.it - Delirium tremens!!!

Roberto Castaldo r.castaldo a iol.it
Gio 3 Giu 2004 10:26:04 CEST


Ciao Michele,

Michele Diodati:
Ho letto l'articolo da te indicato e penso sinceramente che tu sia incorso in un errore di valutazione. Ti è sfuggito probabilmente il tono sarcastico dell'articolo. 

Roberto C:
Ah beh... può darsi benissimo che io abbia travisato, anzi, la cosa non mi dispiacerebbe affatto; se effettivamente le intenzioni dell'autore non erano quelle che a me sembrano tuttora lampanti, sono pronto a ricredermi, ci mancherebbe altro.

Michele Diodati:
Mi pare che l'intenzione dell'autore non fosse quella di condannare, o di accusare addirittura di reati, chi dalla lista webaccessibile ha richiamato la società Accenture al rispetto delle regole di accessibilità, bensì di criticare aspramente la disinvolta gestione della vicenda da parte dei responsabili di questa società, che prima dichiarano un'accessibilità inesistente e dopo, una volta scoperti, cercano di sfruttare la disponibilità di chi ha segnalato gli errori per tappare al meglio le falle e mettere tutto a tacere entro il più breve tempo possibile. 

Roberto C:
Provo ad ammettere che le cose stiano come dici tu; restano però degli aspetti - diciamo così - poco chiari:

1 - L'argomento è partito dalla lista, ed in lista ne stiamo continuando a parlare; come mai l'avvocato Spallino non si è mai degnato di intervenire qui su webaccessibile a itlists.org? Perchè "nascondersi" dietro una paginetta vista da pochi intimi? Se la faccenda denunciata dal censore Spallino è talmente importante e scandalosa, perchè non dargli tutta la visione che meriterebbe parlandone in una lista nata proprio per questo? 

2 - Rileggendo l'articolo con l'ottica che proponi, non mi è più chiaro chi avrebbe rubato i buoi a chi? Sarei io il bue sottratto (come stazza quasi quasi ci siamo)? O sarei il il ladruncolo che dal 1999 gode della completa immunità e quindi razzola indisturbato?

3 - Nella colonna destra della pagina "incriminata" compaiono i riferimenti che, immagino, dovrebbero aiutare il lettore ad orientarsi; fra essi c'è, giustamente, il link al post oggetto della critica. Subito dopo, però compare un link alla definizione di "aggravanti del furto"... ma stiamo scherzando? E questa sarebbe ironia?
Se è così, forse è troppo sottile per me... ammetto tutti i miei limiti; se però non è così, un qualsiasi uomo di legge come potrebbe interpretare l'accostamento di un mio post alla definizione di furto aggravato? Si parte dall'insulto gratuito alla diffamazione, o qualcosa del genere...

4 - Non capisco, alla luce della tua interpretazione, se Spallino ritiene che Accenture stia sfruttando un sin troppo disponibile professionista (dovrei forse trasformare i consigli in consulenza???), oppure che io stia cavalcando la tigre approfittando di incompetenze altrui per sgraffignare una bella (e del tutto ipotetica, lo dice persino lui) consulenza. In entrambi i casi l'autore avrebbe fatto assai meglio a sincerarsi delle cose, prendendo parte al thread in lista o contattandomi direttamente.


Michele Diodati:
Io almeno così l'ho capita.

Roberto C:
spero sinceramente che tu abbia ragione.

ciao, Roberto




Maggiori informazioni sulla lista webaccessibile