[security] Firewall e Privacy

Marco Ermini markoer a usa.net
Gio 15 Apr 2004 11:25:47 CEST


O-Zone disse:
[...]
> Premetto che il Firewall, e relativi tentativi, sono stati effettuati al
> di fuori del contesto aziendale del cliente.

Anche questo è OVVIO, non puoi certo provarlo dall'interno, che diamine di
test sarebbe? non è questo il punto, il punto è: il cliente era
consenziente, lo sapeva ed aveva FIRMATO un accordo che ti autorizzava a
farlo? Non so se mi sono spiegato! altrimenti l'amico che ti ha avvertito
circa possibili implicazioni penali ha pienamente ragione!


> Praticamente ho installato la
> macchina e testato le protezioni direttamente nel laboratorio della MIA
> ditta.

Hai installato nella tua ditta, testato nella tua ditta, e poi portato dal
cliente? allora non ci sono problemi, anche perché NON hai fatto dei test
REALI. Sono quelli che in gergo sarebbero dei "test di pre-produzione", ma
non hai fatto, per capirci, dei test "di produzione". Per quelli concorda
e fai firmare!



[...]
> Bè in caso di una ditta, tutte le operazioni sono state preventivamente
> concordate con il Direttore Generale.

Concordate vuol dire messe nero su bianco e firmate, giusto?


> Come dicevo anche all'impiegato
> cazzone, i PC sono di proprietà dell'azienda, come i dati ivi contenuti,
> percui non può additare questioni di carattere personale su sistemi
> informatici aziendali !

Hai risposto benissimo!


> Vero. Ma il cliente, a priori, deve lavorare (e bene !) ed il nostro
> compito è
> assicurarci che ciò sia fatto. Se dico che il NPF attivato crea dei
> problemi
> è, a quel punto, l'impiegato che deve decidere se LAVORARE (e quindi
> disattivare NPF) oppure NON LAVORARE (tenendo NPF attivato). Io ho solo
> detto
> come deve fare !

Non è l'impiegato, è la ditta! l'impiegato si deve adattare alle decisioni
aziendali! e tu hai concordato con l'azienda, nero su bianco, di
disattivare il NPF! quindi se lui te lo impedisce fa ostruzionismo bello e
buono.


> E la cosa fastidiosa è stato che l'impiegato abbia agito
> a sua discrezione accolpando su di noi la colpa !!!!

Purtroppo non sei l'unico ad avere clienti difficili!


ciao
-- 
Marco Ermini
http://www.markoer.org
Dubium sapientiae initium. (Descartes)
<< This message is for the designated recipient only and may contain
privileged or confidential information. If you have received it in
error, please notify the sender immediately and delete the original.
Any other use of the email by you is prohibited. >>



Maggiori informazioni sulla lista security